Creare il vostro Mondo Selvaggio


Mondi Selvaggi

Ultimi giorni per partecipare al concorso “Un Mondo Selvaggio in 3 Pagine. Volete degli spunti e consigli per completare i vostri? Eccoli direttamente dal nostro manuale!

Creare Mondi

Savage Worlds vanta molte ambientazioni incredibili e pluripremiate che speriamo vorrete provare, ma è divertente anche creare il vostro mondo personale in cui giocare. Le regole e le statistiche di gioco non vi causeranno alcun problema dopo che avrete giocato anche una sola partita, e probabilmente non avrete bisogno di inventarvi un solo nuovo Vantaggio ,Svantaggio o potere (anche se forse avrete voglia di provarci). Questo significa che potete concentrarvi sul contenuto del vostro mondo, su cosa ci fanno gli eroi, quali fantastici tesori potrebbero scoprire, e chi sono i loro nemici.

Il Nome

Non è necessariamente la parte più importante del gioco, ma un buon nome può davvero aiutare a focalizzare il tema. Evernight, per esempio parla di un mondo di oscurità perpetua. Deadlands suona western, e suggerisce l’orrore in sottofondo. E potete facilmente immaginare cosa sia Hell on Earth.

Inventandovi un buon nome per il vostro mondo, potete aiutare tutti quanti a capire immediatamente di che genere di ambientazione si tratti.

Il Genere

La vostra ambientazione dovrebbe suggerire a quale genere appartiene: non dovreste scegliere un genere e cercare di spingerci dentro a forza la vostra ambientazione. Magari volete fare un gioco fantasy pulp ispirato alle vecchie storie di Conan® di Robert E. Howard. Potreste chiamarlo pulp, ma allora i più penserebbero che stiate parlando di un gioco in stile Indiana Jones (R) o ispirato a The Shadow®. Chiamatelo fantasy e penseranno che stiate parlando di Tolkien o di Dungeons & Dragons®.

Allora perché non “pulp fantasy”? Questo dice chiaramente ai vostri amici che è improbabile che ci siano molti cavalieri su un bianco destriero pronti a salvare le principesse. Ci saranno piuttosto degli astuti tagliagole che abbindolano stregoni potentissimi, razze perdute, rovine dimenticate e combattimenti selvaggi.

Avere in testa una descrizione del genere può essere di grande aiuto per determinare che genere di nemici dovrebbero esserci e quali avventure potrebbero tipicamente vivere i vostri personaggi.

Il Mondo

Ora è il momento di progettare il mondo vero e proprio. Cominciate con l’area nella quale pensate che gli eroi si avventureranno più spesso. Se si tratta della città che funge da loro casa-base, descrivetela in un paragrafo o due. È un tempio scintillante di ordine e legalità? O è un covo di feccia e infamia? Ora tratteggiate alcune delle aree circostanti. Le Montagne della Paura sono a poche miglia di distanza? O certi posti sono relativamente lontani dai centri più popolati?

Esistono fari programmi disponibili per aiutarvi a fare questo genere di lavoro. La parte piacevole dell’usare un computer è che è molto più facile fare dei cambiamenti qualora doveste decidere che le Montagne della Paura sono troppo vicine. Oppure potreste consentire agli stessi giocatori di aggiungere nuove informazioni sulla mappa di una campagna di esplorazione a mano a mano che scoprono nuove aree o città perdute!

Ambientazioni Originali

Quando create la vostra ambientazione originale, cominciate identificandone gli elementi centrali. Dedicate del tempo a scrivere cos’è che la rende speciale. Quali sono i temi? È fantasy? È fantascienza? È science fantasy? Avete in mente un aggancio narrativo speciale, un’idea nuova e originale? Se sì, cos’è? (e noi vi consigliamo davvero di inventarvi un aggancio: esistono già molti ottimi mondi fantasy con nani ed elfi. Aggiungete qualcosa di nuovo, come un’invasione aliena, come abbiamo fatto in Evernight).

Una volta che avrete chiaramente identificato gli elementi tematici che definiscono la vostra ambientazione, decidete cosa sono gli eroi. Questi archetipi sono di solito i migliori elementi identificativi del nuovo mondo.

Poi definite quale tipo di avventura possa svolgersi. Non ha senso descrivere in dettaglio le profondità marine di Caribdus, per esempio, se il 99% dell’azione di 50 Leghe si svolge in superficie, a bordo delle navi. Concentrate i vostri sforzi su ciò che è importante, poi inserite i dettagli quando se ne presenta la necessità.

L’ultimo passo che dovete fare è creare nuovi poteri, Vantaggi e Svantaggi. Nella maggior parte dei casi, abbiamo capito che è meglio ridurre la scelta a una dozzina di poteri, e più o meno a una mezza dozzina di nuovi Vantaggi e Svantaggi. Molti  Game Master alle prime armi impazziscono creandone a decine, ma alla fine scoprono che a cose fatte i giocatori scelgono il materiale contenuto nel manuale base di Savage Worlds. Questo non significa che non dobbiate creare qualche bel nuovo potere, Vantaggio o Svantaggio, ma solo che dovete studiarli con molta attenzione, e soprattutto aggiungerli per dare sapore all’ambientazione, o per coprire degli aspetti veramente unici che le regole base non toccano.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi