[Old Forum] [Risorse] Sistema di esposizione plot manuali

Weird Wild West!
Bratt
Messaggi: 59
Iscritto il: 20/09/2016, 15:36

[Old Forum] [Risorse] Sistema di esposizione plot manuali

Messaggioda Bratt » 27/12/2016, 11:32

Seth

Ciao a tutti,
dato che era un anno circa che non prendevo in mano i manuali e che al primo tentativo avevo dovuto desistere per mancanza di tempo, mentre finalmente ne ho trovato un pò per fare una campagna di Deadlands, è da circa un mese che appena posso ripasso, ristudio le regole e preparo l’ambientazione.
Rileggendo i manuali (savage world, deadland: uomini e deadland: legge) il cervello mi è andato in pappa…
Il problema è che la parte di “ambientazione” come per esempio le sottotrame sono scritte in varie sezioni dei libri. Per esempio la vicenda di Corvo. Nel manuale “gli uomini” c’è quello che possono sapere senza investigazione. Nel manuale la legge è un continuo “in realtà ha fatto così perchè”… e dopo 5 righe… “in realtà ha fatto cosi perchè”…
Inoltre ho trovato diverse descrizioni di plot circa vari png messe in sezioni che non dovrebbero centrare nulla.
Forse sarò intellettualmente scarso io ma credo che per un neofita dover capire appieno un ambientazione così elaborata come Deadlands leggendo pezzi di ambientazione quà e là su 2 libri ed in diversi paragrafi dello stesso libro non sia immediato come invece Savage World vanta di essere.
Scusate per la critica ma sto cercando di mettere del mio nell’ambientazione e mi è capitato più volte di dover sistemare ciò che ho scritto per riadattarlo a quello che ho letto “per sbaglio” tipo leggendo un potere…
Credo che sarebbe stato meglio fare un solo manuale completo ma in ordine.. Esempio: si parla di Corvo? Bene… Paragrafo Corvo: ciò che sanno i pg e ciò che in realtà accade ed il motivo ma il tutto in una sezione “ambientazione” COMPLETA.
Stasera vado a comprare il manuale Deadlands: città fantasma che a quanto ho letto in diverse recensioni è il manuale più utile ai master proprio per questo difetto (riscontrato anche da altre persone).
Attendo applausi o lanci di pietre per questo post :)
Ciao!

----------------------------------------------------------------------------

Seth

Ciao a tutti mi rispondo da solo in attesa di qualche commento..
Ho comprato il manuale “città fantasma” e lo trovo davvero ben fatto.
Non ho ancora finito di leggere (mi mancano un paio di città)
ma finora mi sembra un ottimo extra.
Consiglio vivamente a tutti i marshall che hanno riscontrato qualche difficoltà come me per organizzarsi con i manuali base (se ce ne sono) di comprare anche questo libro.
In ogni paragrafo si parla di una determinata città con luoghi importanti, personaggi famosi e alcuni spunti per sessioni. Tutto (finalmente) raccolto in un unico capitolo.
Oltre a questo c’è un capitolo per “generare” avventure utilizzando le carte. Non l’ho ancora provato ma mi sembra un sistema davvero carino per i momenti di “fantasia esaurita”.
Oltre a questo ho comprato le carte “Azione & Avventura”.
Ne spiego in breve l’utilizzo per chi non ne è a conoscenza.
Carte azione: è un semplice mazzo da 54 carte da poker ma con delle belle illustrazioni e uno stile meno “asettico” di quelle classiche. Un piccolo extra per dare più atmosfera alle sessioni.
Carte avventura: sono 54 carte illustrate da utilizzare come “extra regalo” per i pg. Di base ne viene consegnata 1 a sessione a giocatore e deve essere utilizzata durante la sessione (a meno che non dica diversamente la carta). Sono piccoli benefit tipo “ritira i dadi” da usare one shot.
Ciao!

----------------------------------------------------------

Marco89

è una difficoltà comune a tanti quella che hai trovato (io ad esempio ho appreso le cose avvenute a Roswell solo dopo aver letto catalogo armi 1880… Sto scrivendo un sunto delle date importanti della guerra e ho in mente di fare schemini sintetici per tutti i punti salienti ma è un lavorone^^

----------------------------------------------------------------------------

Seth

come come????
nel catalogo viene descritto un altro pezzo di ambientazione?
Anche io ho pensato di farmi uno schema cronologico ma è alquanto complesso (data la mia profonda ignoranza in materia di guerra d’indipendenza).
Non è per rompere le scatole ma è fatica…
Ho scritto pagine e pagine di campagna con vari intrecci e trame abbastanza complicati. Ieri sera rileggendo un paragrafo in “Uomini” mi sono accorto che alcune cose colliderebbero con l’ambientazione originale e/o alcuni avvenimenti stridono con quanto da me inventato.
Ok, potrei fregarmene e tenere buona la mia ambientazione ma se un domani mi sfuggono dei particolari (tipo leggendo al PG un pezzo di descrizione dal libro) come faccio?
Preferirei adeguare tutto all’ambientazione originale ma è un lavorone anche questo!
Quindi consigli di prendere TUTTI i libri? Se non vado errato mi mancherebbero il catalogo 1880 e nuvole e messico.

----------------------------------------------------------------------------

Marco89

nel catalogo armi viene descritta l’esplosione di Roswell e ti spiega quello che è successo oltre alla nascita della Smith and Robarts e la descrizione approfondita delle vicende tra di loro e Darius…
Indi sì c’è un pezzo di ambientazione ma è di nicchia.
Per quanto riguarda le date si devo ammettere parecchio ignorante in materia… inizialmente è consigliabile prendersi un pezzo di territorio studiarsi quello e non fare campagne a scala globale io ad esempio per la mia prima campagna stò progettando di usare la campagna prefatta di messico e nuvole ma nel mentre studio il più possibile per preparare un altra storia più in grande… Io i libri li ho comprati tutti ma ad esempio Messico e Nuvole non è essenziale da alla tua campagna un sapore di film wester all’italiana con vantaggi a tratti comici… Catalogo armi invece pur non essendo fondamentale dà un sacco di possibilità per le diavolerie e colora il gioco se riesci a seguire la questione… ovviamente sono tutte mie opinioni^^

----------------------------------------------------------------------------

Seth

Ciao Marco e grazie per le risposte.
Io sto organizzando una campagna per giocatore singolo (mia ragazza) che ha scelto di fare una ragazza indiana…
Per farla “entrare nel meccanismo di gioco e ambientazione” ho deciso di farle giocare realmente il proprio background partendo dal Wyoming ovviamente. Dato che gli indiani in questo gioco sarebbero davvero difficili da giocare (perlomeno è l’idea che mi sono fatto in generale) ho deciso di farle vivere i momenti del pre-terremoto. Sta incontrando PNG fondamentali dell’ambientazione (es. Corvo) e altri che un domani saranno suoi nemici (es. Wild Bill di Deadwood è un suo alleato in questo momento ed assisterà al suo assassinio).
Finito il background sarà catapultata al 1979 e probabilmente finirò di trovare difficoltà…
Altra cosa “carina” credo è che sta “plasmando” il proprio PG in base alle scelte che compie (le abilità le assegno man mano che mi chiede di fare certe cose e ci riesce) in questo modo sto evitando di farle leggere il libro “gli uomini” ed entra in tutte le meccaniche piano piano… in pratica sta giocando un tutorial
Quindi sto partendo da una piccola zona come da te suggerito (Deadwood e dintorni), ma passerò a scala maggiore quando arriveremo nel presente.
Messico e nuvole per il momento non lo prendo perchè vorrei improntare molto ma molto sulla serietà ed horror… mentre credo che il catalogo mi possa dare ulteriori spunti soprattutto per i nemici quindi lo comprerò.

----------------------------------------------------------------------------

Giuseppe

Ciao a tutti!
Discussione molto interessante!
Per quanto riguarda la diffusione delle informazioni, c’è da considerare che il mondo di Deadlands è stato sviluppato in due decenni di manuali, attraverso varie edizioni, ed oggi è ricchissimo di elementi, approfondimenti, storie, personaggi, retroscena e meraviglie di ogni genere… È una ricchezza infinita, per la quale c’è ovviamente un “prezzo da pagare”: che in un manuale solo non poteva starci tutto!
Per gestire facilmente la cosa, ci possono essere vari approcci. Uno può essere appunto scegliere l’area che mi sembra più interessante e iniziare approfondendo quella, per poi passare a una di quelle contigue, esplorando il mondo del gioco insieme ai giocatori. Tra l’altro, le avventure da una pagina che trovate nella sezione dei download sono adattabili alla maggior parte delle aree del Weird West.
L’altra, che può essere adatta per alcuni master e pessima per altri, può essere giocare a Deadlands come un “Mad Max Western” accentuando ancora di più gli elementi di caos politico, sociale, economico, tecnologico e anche magico e sovrannaturale, in modo da rendere meno necessarie certezze e punti fermi del setting stesso.
Sono contento che vi piaccia Città Fantasma: sono stato io a insistere che lo traducessimo! È un manuale con tanta di quella roba pronta da giocare che può bastare per mesi e mesi, anche senza contare il generatore di avventure!
Mesisco e Nuvole offre spunti comici, ma non lasciatevi ingannare, abbondano anche gli elementi weird e pulp: caccia ai dinosauri, banditi, sciamani indiani, competizioni accademiche che finiscono in agguati ed esplosioni.
Posso concludere con un teaser? In queste settimane sto traducendo il prossimo manuale per Deadlands, ed è una BOMBA. Descrive un’area importantissima dell’ambientazione in grande dettaglio e contiene una montagna di avventure che possono modificare l’ambientazione stessa… Non vi dico altro

----------------------------------------------------------------------------

Seth

No!!!!
Adesso hai messo la pulce!!!
A parte tutto complimenti per il lavoro e speriamo che esca presto!

----------------------------------------------------------------------------

Bratt


Giuseppe…. solo una domanda: è umida la tua traduzione? Così non si spoilera troppo…
----------------------------------------------------------------------------

Marco89

Nuovo manuale non vedo l’ora!
Mi piacerebbe qualche vantaggio in più giusto per colorire un po il tutto^^
(qualche approfondimento ambientazione non guasta mai)

----------------------------------------------------------------------------

Giuseppe

Rieccomi! Bratt, l’umidità è al 98%… per non parlare della salsedine che rovina i proiettili… ed è pieno di bigotti che non vedono l’ora di invitarmi al banchetto della domenica :)
Marco: non vorrei fare quello che dà i numeri, ma sì, stanno arrivando nuovi vantaggi, e tanto altro, di cui vi parlerò presto!

Torna a “Deadlands”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite